La storia

L’Osteria Ponte Antoi è uno dei locali più caratteristici della Valcellina. Quasi in prossimità della galleria che porta alla vecchia strada della Valcellina, una volta era una tappa obbligata per chi percorreva la strada salendo da Montereale Valcellina. Si affrontava il bellissimo percorso scavato nella gola lungo il torrente Cellina con il panorama costellato dalla fitta vegetazione e le montagne che si specchiano nelle acque del lago Aprilis color smeraldo. Oggi, invece ci si va apposta per gustare le specialità della cucina locale: dalle antiche tradizioni gastronomiche della Valcellina fino ai più famosi piatti della cucina friulana. gestita da oltre vent’anni dalla famiglia Colussi, vede Paolo responsabile della cucina affiancato dalla preziosa collaborazione dello chef Primo Pezzin e Giancarlo che si dedica alla sala. Qui possiamo trovare la Pitina, famoso insaccato a forma di polpetta preparato con erbe aromatiche (da noi si usa il cumino selvatico e si chiama Petuza). Naturalmente, sopratutto nella stagione autunnale, non mancano i funghi: l’ingrediente principe delle crespelle ai porcini. La selvaggina è un altro elemento caratteristico del menù: dal ragù per un ottimo primo piatto come gli gnocchi al ragù di cervo, oppure per un gustoso secondo come il capriolo e il cinghiale in salmì con la polenta.La carta dei vini propone una buona selezione di vini friulani e naturalmente immancabili le grappe, bianche,aromatizzate alle erbe e ai frutti di bosco.